Direttiva Rumore 2000/14/CE e 2005/88/CE

Obiettivo principale della Direttiva 2000/14/CE, emendata dalla Direttiva 2005/88/CE, è promuovere la riduzione del rumore e impone ai costruttori il rispetto di limiti di emissione acustica, per le macchine elencate all’Art. 12, e l’apposizione della marcatura di rumorosità per le macchine elencate all’Art.13. Si applica alle macchine e attrezzature destinate a funzionare all’aperto.

La Direttiva Rumore 2000/14/CE

La Direttiva 2000/14/CE impone la marcatura di rumorosità per 57 tipi di attrezzature utilizzate all’aperto: per 22 di questi tipi di apparecchiature, la direttiva fissa anche dei valori limite di emissione acustica.

Per tutte le tipologie di attrezzatura coperte dalla direttiva, sono specificate le procedure e le condizioni operative per la misurazione del livello di potenza acustica.

Campo di applicazione

L’intervento di un ente notificato, come ECO Certificazioni, è obbligatorio per le macchine elencate nell’Art.12 della Direttiva 2000/14/CE, tra cui:

  • mezzi di compattazione,
  • motocompressori,
  • martelli demolitori tenuti a mano,
  • argani da cantiere,
  • apripista,
  • dumper,
  • escavatori idraulici,
  • terne,
  • motolivellatrici,
  • compattatori di rifiuti con pala caricatrice a benna,
  • tosaerba,
  • pale caricatrici.

Per le macchine elencate nell’Art.13, è sufficiente la stesura di una documentazione tecnica associata ad un rigoroso controllo interno di fabbricazione da parte del costruttore.

È in corso la revisione della direttiva per spostare alcune macchine ora comprese nell’Art. 13 nell’elenco di cui all’art. 12, nonché una revisione dei limiti.

La procedura di valutazione

La procedura di valutazione della conformità è composta dalle seguenti attività:

  • esame del fascicolo tecnico, inviato dal costruttore all’Organismo notificato.
  • verifica ispettiva della macchina, messa a disposizione presso il luogo indicato dal costruttore, mediante prove strumentali durante il normale funzionamento della stessa secondo metodi normati specificati nell’allegato III.

Il Certificato di conformità

Al termine delle verifiche è rilasciato un Certificato di conformità ai sensi dell’allegato VII (unico prodotto) oppure di un Certificato di approvazione del sistema di gestione in caso di produzione in serie secondo allegato VI.

VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?

Contattaci

Contatta la sede legale di Eco Certificazioni, compila il form ed inviaci la tua richiesta.