ECO è partner di UVeye: il check-up digitale dell’auto

Pubblicata il:25 Feb 2020

Service Image

15 Aprile 2020

I sensori di calore delle stazioni di ispezione veicolo al servizio degli operatori sanitari contro l’emergenza COVID-19

La società israeliana UVeye afferma che i sensori termici delle stazioni di ispezione – distribuiti in Italia e Svizzera da ECO Certificazioni SpA – inizialmente studiati e realizzati per rivelare eventuali problemi del veicolo, possono essere utilizzati all’occorrenza, per rilevare la temperatura di un occupante del veicolo, con una precisione di circa 0,3°.

Un prezioso aiuto in questo momento di restrizioni, a supporto di medici, infermieri e volontari per condurre test per contrastare la diffusione del virus COVID-19; un valido utilizzo di tale tecnologia potrebbe essere a vantaggio degli operatori delle flotte di emergenza e i meccanici che operano su veicoli utilizzati per il trasporto di malati.

Uno degli aspetti proncipali – dice Saghiv, vice presidente della società con sede a Tel Aviv, è mantenere in funzione i veicoli nelle flotte di ambulanze, ma anche nelle flotte di consegna di cibo e medicinali, che ora lavorano a pieno ritmo per soddisfare le richieste serrate, e continua: “I nostri sistemi posizionati in un parcheggio o in una stazione in cui mettono in evidenza la merce, o qualsiasi tipo di hub del genere, offrono davvero un’ottima panoramica di qualsiasi tipo di problema e possono evitare tempi di inattività o problemi di sicurezza con il veicolo.”

Inoltre, le stazioni di ispezione, non richiedono alcun contatto umano, e pertanto potrebbero essere installate in corsie carrabili di emergenza, presso ospedali o strutture sanitarie e altri luoghi scelti, allo scopo di misurare la temperatura di una persona a distanza.

Infine, UVeye si dichiara disposta a mettere le proprie stazioni gratuitamente a disposizione degli operatori sanitari, in questo momento di emergenza epidemica.

Non solo, potrebbero beneficiare del servizio anche le flotte di polizia e i servizi di consegna di cibo, prodotti farmaceutici e attrezzature mediche.

Leggi l’articolo di Forbes

____________________________________________________________________________________________________________________

25 febbraio 2020

Un’innovativa tecnologia israeliana, appena arrivata in Italia, che consente di effettuare un check-up digitale dell’auto. Ecco come funziona.

Si chiama UVeye ed è un’innovativa tecnologia israeliana che consente il check up digitale dell’auto, per monitorare con massima precisione lo status della vettura.

Un sistema che ora arriva in Italia e in Svizzera, distribuito da ECO Certificazioni Spa, organismo specializzato nei servizi di certificazione, ispezione e omologazione in ambito automotive.
Marco Mauri, Direttore divisione automotive di Eco Certificazioni Spa, racconta come funziona UVeye e quali sono i vantaggi.

COME FUNZIONA UVEYE

Toyota e Volvo hanno già investito la bellezza di 25 milioni di euro in questa tecnologia, brevettata da pochissimo” spiega Mauri. Il sistema, che consente di analizzare la carrozzeria dell’auto (compresi il sottoscocca, le gomme e il motore) ai raggi X attraverso telecamere e fotocamere ad altissima definizione, sfrutta il principio dell’Intelligenza Artificiale e deriva dall’esperienza in ambito militare.

UVeye monitoraggio sottoscocca“L’impianto è costituito da tre sistemi – continua Mauri –  Il primo è in grado di radiografare la ‘pelle esterna’ del veicolo, diagnosticando eventuali danni, il secondo è in grado di scansire la parte inferiore del veicolo, andando a fotografare con precisione eventuali punti di collisione e perdite d’olio, il terzo sistema è costituito da una serie di ‘piloni’, che monitorano lo stato del pneumatico”. Passando sotto questo scanner, l’auto viene dunque ispezionata in tutti i suoi aspetti, compresi quelli difficili, se non impossibili, da vedere a occhio nudo.  I vantaggi principali in una “riduzione del personale adibito alle ispezioni e, quindi, dei costi” e nella creazione di uno storico certificato nell’ispezione del veicolo. Oltre alla già citata precisione determinata dall’Intelligenza Artificiale.

AMBITI DI UTILIZZO

Diversi sono gli ambiti di utilizzo di questa tecnologia: dal noleggio a breve termine (per il monitoraggio dello status dei veicoli che rientrano dal renting) al noleggio a lungo termine a al leasing auto (per le perizie buy-back), fino ai concessionari, che in prospettiva possono utilizzare questa tecnologia per effettuare manutenzione predittiva e propositiva della carrozzeria e degli pneumatici, fidelizzando i clienti.

VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?

Contattaci

Contatta la sede legale di Eco Certificazioni, compila il form ed inviaci la tua richiesta.