Prove sui materiali

Grazie ad una rete di laboratori accreditati e dotati delle più moderne attrezzature, ECO svolge prove sui materiali. Analisi accurate su molteplici tipologie di materiali, offrono al cliente il supporto tecnico indispensabile alla corretta interpretazione dei dati al fine di individuare le più corrette soluzioni operative. I test sono condotti da professionisti di pluriennale esperienza per supportare il cliente nella ricerca delle cause all’origine di difettosità o rotture che si possono verificare in varie fasi del ciclo di vita di un bene: dalla prototipazione, alla pre-serie, fino alla malaugurata rottura in esercizio.

I test condotti nei laboratori si dividono in:

Controlli non distruttivi

I controlli non distruttivi (CND) trovano applicazione quando è necessario controllare un componente, senza interferire minimamente con lo stesso. Si applicano nel controllo del prodotto finito o nei test pre-lavorazione, per evitare di sottoporre ad ulteriori lavorazioni pezzi o materiali che presentano difettosità. Possono inoltre essere utilizzati nei controlli in linea, ad esempio a valle di un processo che presenta rischi di integrità per i materiali. I CND si applicano, con diverse tecnologie, a materiali metallici, non metallici e compositi.
  • Tomografia industriale computerizzata: (Industrial CT X-Ray scan): metodo avanzato che consente di ottenere l’immagine 3D virtuale del componente analizzato, comprensiva di tutte le difettosità e geometrie interne ed esterne, con definizione e precisione micrometrica.
  • Controlli dimensionali: si analizzano le diverse fasi di vita di un componente, dai rilievi dimensionali tradizionali  alla scansione tridimensionale dei componenti (sia ottica che tomografica), dalla verifica di primo prodotto alla validazione stampi, dal CAD comparison al reverse engineering per passare alla progettazione ed esecuzione di piani di misura, alla redazione di procedure di controllo dimensionale, fino alle attività di analisi statistica di processo e al monitoraggio statistico dei sistemi di misura.
  • Metodi superficiali: (Esame Visivo (VT), Correnti Indotte (ET), Liquidi Penetranti (PT), Magnetoscopia (MT), Termografia (TT)).
  • Metodi volumetrici: Ultrasuoni (UT), Radiografia (RT)

Prove distruttive

Queste prove prevedono il taglio e la preparazione dei campioni metallografici e delle provette, e anche quando non è necessario prelevare un saggio di prova, si vanno comunque ad alterare le condizioni originali del campione testato, per cui generalmente, il campione dopo la prova non è più utilizzabile.

  • Analisi materiali non metallici (es. polimeri, materiali compositi, adesivi)
  • Analisi sui materiali metallici

Richiedi maggiori informazioni: info@eco-cert.it

image_pdfimage_print
VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?

Contattaci

Contatta la sede legale di Eco Certificazioni, compila il form ed inviaci la tua richiesta.