Direttiva T-PED 2010/35/UE sulle Attrezzature a pressione trasportabili

La Direttiva 2010/35/UE definita anche T-PED, subentrata alla 1999/36/CE, stabilisce le regole e modalità da seguire per la certificazione di attrezzature a pressione trasportabili.

La Direttiva T-PED  disciplina la progettazione, la fabbricazione e la valutazione di conformità delle attrezzature a pressione trasportabili, al fine di migliorare la loro sicurezza e garantirne la libera circolazione nel mercato comunitario.

Campo di applicazione della Direttiva T-PED 2010/35/UE

Il campo di attuazione della direttiva comprende molteplici attrezzature, tra cui:

  • i recipienti a pressione, i loro rubinetti ed accessori;
  • le cisterne (per gpl, per trasporto di merci pericolose..);
  • i veicoli batteria, i contenitori per gas a elementi multipli, i loro rubinetti e accessori;
  • le cartucce di gas;
  • le bombole (per gpl, per gas trasportabili..);
  • le valvole per bombole trasportabili.

Tali attrezzature devono riportare una particolare marcatura, indicata con il simbolo π, obbligatoria per la messa in servizio e la commercializzazione all’interno dell’Unione Europea.

Le attrezzature a pressione trasportabili sono recipienti di varia natura e forma destinati al trasporto di gas compressi o liquefatti o in soluzione che presentano tre caratteristiche:

  • Pressione
  • Pericolosità
  • Trasportabilità

Verifica di conformità

I requisiti dei prodotti oggetto di valutazione sono definiti in riferimento all’Allegato I della Direttiva 2008/68/CE, denominato ADR. Infatti, il trasporto internazionale stradale di merci pericolose è regolamentato a livello europeo. Di tale Accordo, costituito da un testo di pochi articoli, fanno parte due Allegati (Allegato A e Allegato B), che contengono tutte le disposizioni regolamentari alle quali occorre attenersi per i trasporti in questione.

Il ruolo dell’Organismo Notificato

ECO è Organismo Notificato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e può svolgere attività di Verifica di Conformità ai sensi della Direttiva T-PED 2010/35/UE finalizzate a:

  • approvazione e autorizzazione all’immissione sul mercato di attrezzature a pressione trasportabili di nuova fabbricazione
  • rivalutazione della conformità di attrezzature a pressione trasportabili esistenti sul mercato che non recano il marchio di conformità, ma che sono rivalutatili verso la T-PED
  • svolgimento di ispezioni periodiche per la verifica del mantenimento dei requisiti di sicurezza necessari per il riutilizzo di attrezzature a pressione trasportabili.

L’emissione dell’attestato è subordinata quindi alla completezza e correttezza del fascicolo documentata da un rapporto di verifica ed alla rispondenza del prodotto/sistema alla documentazione valutata.

Al termine delle verifiche, in caso di conformità, per le attrezzature a pressione trasportabili valutate vengono rilasciati i pertinenti certificati relativi al prodotto (Approvazioni di tipo / type approval) e, se applicabile, al sistema di qualità del Fabbricante e del Servizio Interno di Ispezione.

Grazie alle attività di verifica svolte da ECO, il Fabbricante attesta che il prodotto soddisfa i requisiti essenziali richiesti dalle Direttive applicabili e può commercializzarlo all’interno dell’ambito comunitario.

image_pdfimage_print
VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?

Contattaci

Contatta la sede legale di Eco Certificazioni, compila il form ed inviaci la tua richiesta.